Bilinguismo

Progetto M2B nasce come bilingue per sviluppare un ambiente di apprendimento multilingue e interculturale.

Essere bilingue vuol dire usare due o più lingue regolarmente e NON vuol dire parlare due lingue perfettamente.

Le neuroscienze hanno dimostrato che il multilinguismo ha effetti importanti su alcune componenti chiave dell’alfabetizzazione; i bambini esposti ad un ambiente multilingue tendono ad imparare a leggere precocemente e le loro abilità di lettura si trasferiscono da una lingua all’altra. (Bialystok 2002)

In quest’ottica, partendo dal binomio italiano-inglese, vogliamo  includere  l’esposizione alle cosiddette lingue rare (arabo, cinese, russo e hindi)  per agevolare le dinamiche di integrazione sociale non solo all’interno della scuola.

La bibliografia scientifica riporta come i bambini bilingui tendano ad avere una maggiore e più precoce consapevolezza che gli altri possono vedere le cose da una prospettiva diversa dalla loro.

Un’apertura mentale che agevola le dinamiche sociali, migliora la vivibilità dei luoghi di convivenza e sviluppa una maggiore capacità individuale di valutare il proprio comportamento.

 

Per informazioni si visiti:

The Economist:

http://www.Economist.Com/news/science-and-technology/21652258-children-exposed-several-languages-are-better-seeing-through-others-eyes-do ;

Antonella Sorace University of Edinburgh & Bilingualism Matters:

http://www.unive.it/media/allegato/DIP/Studi_ling_cult_comparati/eventi%202011/Venezia-1-sorace.pdf